Spaghetti con salsa alle noci

Cosa mangiano a Natale i vegani? No perchè, mentre io mi strafogo di proteine animali sotto forma di tortellini/tacchinoripieno/zampone, loro che piatti preparano per festeggiare? Poi magari voi siete tutti vegani e state per mandarmi una lettera minatoria per la stupidità delle mie affermazioni, probabilmente fareste bene. Resta il fatto che nella mia testa arretrata si susseguono immagini di tavole imbandite con sopra creme di verdure e tofu, ed il mio amore per il Natale non mi permette di lasciare che si festeggi così. Con dell’insalata. Da qui l’idea di pensare a qualche piatto vegano e/o vegetariano molto saporito, che piaccia anche a noi amanti della carne e che permetta di rispettare le festività in modo consono. Sono fissata, lo so. Ecco a voi quindi gli spaghetti con salsa alle noci.

Stiamo parlando di un piatto con pochissimi ingredienti ma con un gran sapore. Si prepara in 10 minuti, per cui rientra anche nella categoria delle ricette che vi permettono di non perdere la giornata in cucina. Se volete ottimizzare ancora di più i tempi potete prepare la salsa anche il giorno prima ed allungarla con un mestolo di acqua di cottura della pasta al momento di servirla.

In sintesi, gli spaghetti con salsa alle noci sono: facili e veloci da prepare, vegani, sanissimi e super gustosi. C’è bisogno di aggiungere altro? La ricetta in effetti.

Spaghetti con salsa alle noci
Ingredienti per 4 persone:
  • 400 gr di spaghetti
  • 200 gr di latte vegetale (vaccino per la versione non vegana)
  • 140 gr di gherigli di noce
  • 100 gr di mollica di pane
  • 18 gr di salvia
  • sale
  • pepe
Preparazione

Ammollate la mollica nel latte, quindi frullatela insieme ai gherigli di noce, la salvia ed un mestolo d’acqua. Salate e pepate.

Cucinate gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata, scolateli e conditeli con la salsa (se dovesse risultare troppo densa allungatela prima con un po’ di acqua di cottura della pasta). Se non siete vegani spolverizzate con parmigiano grattugiato, ma anche senza il risultato è da leccarsi i baffi. Servite subito.

Buoni festeggiamenti vegani!

Spaghetti con salsa alle noci
Spaghetti con salsa alle noci

Bocconcini di tacchino al succo di mela

Vi informo che è questione di giorni prima che io inizi a tartassarvi con ricette natalizie, per cui questa è una delle ultime occasioni in cui vedrete un piatto sano. I bocconcini di tacchino al succo di mela sono veramente deliziosi, sono super croccanti e si preparano in pochissimo tempo (sono pronti in 10 minuti). Anche i più inesperti possono cimentarsi nella realizzazione di questo piatto, vi assicuro che è una passeggiata.

Ammetto che inizialmente l’abbinamento mela/tacchino mi aveva lasciato qualche dubbio, di solito la mela sta benone col maiale, ma credetemi, resterete stupiti dal risultato. Vi dico solo che le dosi indicate sono per 4 persone, ma a me è piaciuto così tanto che da sola ne ho mangiato 3 quarti. Mi sento di dire che rientra in quella categoria di piatti che il giorno dopo sono ancora più buoni, probabilmente perchè la carne ha il tempo di assorbire ancor di più il succo di mela. In caso, se restando in frigorifero si fosse asciugata troppo potete sfumarla nuovamente con altro succo o semplicemente con un po’ d’acqua. Fidatevi di me: provate assolutamente i bocconcini di tacchino al succo di mela, non ve ne pentirete.

Bocconcini di tacchino al succo di mela
Ingredienti per 4 persone:
  • 500 gr di petto di tacchino
  • 80 gr di mandorle tritate
  • 2 cucchiai di farina integrale (anche 00 andrà benissimo)
  • 1 bicchiere di succo di mela
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Tagliate il tacchino a pezzetti e metteteli in una ciotola con le mandorle e la farina. Mescolate bene con le mani in modo che la carne sia tutta ricoperta.

Rosolate i bocconcini in una padella con un filo’ d’olio per circa 5 minuti, quinidi sfumate col succo di mela e proseguite la cottura per altri 4-5 minuti. Regolate di sale e di pepe e servite ben caldo.

Buona carne aromatica!

Bocconcini di tacchino al succo di mela

Crema di verze e patate

Le creme di verdure fanno parte delle mie piccole dipendenze culinarie stagionali, l’importante è che siano ben frullate, se trovo anche solo un pezzetto smetto di mangiare. In effetti mi rendo conto di avere la stessa maturità alimentare di un bambino di 3 anni, ma è così, ognuno ha le sue fisse. Oggi quindi vi propongo una crema di verze e patate dai sapori decisamente invernali. Vi consiglio di assaporarla in una fredda giornata piovosa, magari con dentro qualche crostino; vi assicuro che vi scalderà dalla testa ai piedi. La preparazione è molto semplice (alla fine si mette tutto in pentola e si frulla) e vi suggerisco di provarla anche se normalmente non amate le verze. Come me. Io in effetti di solito le detesto, ma all’interno di questo piatto hanno un sapore così delicato che le rendono veramente ottime anche per i palati più difficili.

Suggerimento: se sostituite il burro con l’olio o con la margarina vegetale avrete un piatto completamente vegano ed ancora più sano e leggero. Come sapete io difficilmente rinuncio al burro, ma in questo caso penso che il risultato sarebbe comunque ottimo.

Crema di verze e patate
Ingredienti per 4 persone:
  • 500 gr di verza
  • 400 gr di patate
  • 1 noce di burro
  • brodo vegetale
  • salvia
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe
Preparazione

Sbucciate le patate e tagliatele a pezzi.

Lavate e pulite la verza, quindi tagliatela non troppo finemente.

Rosolate in una casseruola l’aglio col burro e qualche foglia di salvia per qualche minuto, poi eliminate l’aglio, unite le patate e le verze e fate rosolare per 3-4 minuti. Coprite con brodo vegetale caldo, abbassate la fiamma e lasciate cucinare per circa mezz’ora col coperchio.

Frullate col frullatore ad immersione, regolate di sale e di pepe, quindi servite. I crostini ci stanno che è una meraviglia.

Buona crema di verze e patate!

Crema di verze e patate
Read more

Crocchette di patate e verdure (sono vegane lo ammetto)

Giuro che non sto diventando vegana ma sto solo cercando di mangiare sano quando capita. La cosa che mi sorprende è che ultimamente i piatti che provo sono veramente gustosi nonostante non contengano nulla di burroso o grasso. Per esempio queste crocchette di patate sono super saporite e la cosa sconvolgente è che Gu, il mio severissimo giudice di tre anni scarsi che se vede un pezzo di carota fa lo sciopero della fame per una settimana, ne va letteralmente pazzo. Potete gustarle da sole oppure accompagnarle con qualche salsa e potete variare il ripieno con la verdura che preferite. Si cucinano in forno e nonostante non siano fritte risultano croccantissime. In sintesi: non ci sono uova, non ci sono latticini, non c’è nulla che normalmente e singolarmente mi invoglierebbe, ma il sapore c’è eccome.

Ah dimenticavo: potete cucinarne una vagonata e congelare quelle in esubero, io visto il successo ne ho una scorta nel freezer.

Ingredienti per 15-17 crocchette:

  • 2 patate grandi a pasta gialla
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 porro
  • pangrattato
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Lessate le patate, fatele raffreddare, sbucchiatele e schiacciatele bene con una forchetta.

Lavate e tagliate le verdure a pezzetti e fatele saltare in padella con un filo d’olio; dovranno restare abbastanza croccanti. Regolate di sale.

Aggiungete le verdure alle patate e amalgamate bene. Formate le crocchette con le mani e passatele nel pangrattato, quindi disponetele su una placca rivestita di carta da forno.

Spennellate le crocchette di olio, poi cucinatele in forno ventilato preriscaldato a 200 gradi per circa 20 minuti girandole a metà cottura. Dovranno essere belle dorate.

Sfornate; potete gustarle calde o a temperatura ambiente.

Buona sorpresa saporita!

Read more

Parmigiana di melanzane light

La parmigiana di melanzane è un grande classico della nostra cucina: melanzane fritte, mozzarella filante e pomodoro creano un sapore inconfondibile che piace proprio a tutti. Per stare un po’ più leggeri ne ho preparata una versione light, in cui le melanzane sono grigliate. Potete servirle come contorno oppure anche come antipasto, cioè che è sicuro è che non avanzeranno.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane grandi (in totale circa 800 gr)
  • 800 gr di passata di pomodoro
  • mezza cipolla
  • 2 mozzarelle
  • parmigiano grattugiato
  • basilico
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Pulite le melanzane, tagliatele a fette per il lato lungo, salatele e mettetele a spurgare dall’acqua per un’ora. Trascorso questo tempo le potete grigliare.

Tritate la cipolla e fatela soffriggere in una padella con un filo d’olio, aggiungete la passata di pomodoro, salate e lasciate cucinare a fuoco basso per mezz’ora.

Prendete una pirofila e fate uno strato di pomodoro, poi uno di melanzane, aggiungete un po’ di mozzarella tagliata a dadini ed un pizzico di pepe, quindi ricominciate con la salsa. Fate gli strati fino al terminare degli ingredienti ed in ultimo spolverate con abbondante parmigiano grattugiato.

Cucinate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per 40 minuti, se notate poca doratura alzate la temperatura a 220 gradi per gli ultimi 10 minuti.

Buona serata!

Read more

Linguine con crema al caprino

Le linguine con crema al caprino sono un primo piatto vegetariano, semplice e leggero ma decisamente gustoso. Potete tranquillamente proporlo anche ai più piccoli e se amate il piccante vi consiglio di aggiungere un pizzico di peperoncino. La preparazione è molto semplice e veloce: è un piatto perfetto se si ha poco tempo ed il frigo è un po’ vuoto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di linguine
  • 350 gr di pomodorini ciliegia
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • 100 gr di caprino
  • basilico
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Lavate e tagliate i pomodorini in quarti privandoli dei semi.

In padella fate insaporire l’aglio in 3 cucchiai d’olio, aggiungete la passata di pomodoro e cucinate per una decina di minuti; togliete l’aglio ed aggiungete il caprino a fuoco basso. Mescolate fino ad ottenere una crema; regolate di sale.

Spegnete il fuoco, aggiungete i pomodorini crudi, mescolate ed aggiungete un po’ di basilico.

Cucinate le linguine, scolatele, aggiungetele al sugo a fuoco moderato, mescolate per un minuto e servite.

Buona cremosità.

Read more

Straccetti di pollo al limone e avocado

Se cercate un piatto estivo, sano e leggero, che però non manchi di gusto e sapore, questi straccetti di pollo fanno al caso vostro. L’avocado ed il limone donano una freschezza unica, che vi farà per un attimo dimenticare il fatto che siamo tutti chiusi in casa ormai da troppi giorni. La preparazione è come sempre semplicissima e molto veloce, in 10 minuti avrete servito un piatto che conquisterà tutti.

Ingredienti per 2 persone:

  • 4 fettine sottili di pollo
  • 1 avocado
  • il succo di 1 limone più un po’
  • farina integrale (qualsiasi farina va bene)
  • sale
  • pepe
  • olio evo

Preparazione

Dividete l’avocado a metà, togliete il seme e la buccia, tagliatelo a pezzetti e mettetelo in una ciotola con una spruzzata di limone ed un pizzico di sale.

Tagliate a striscioline le fettine di pollo, passatele nella farina e fatele dorare in una padella antiaderente unta con un filo d’olio. Quando si sarà creata un po’ di crosticina sfumate col succo di limone, lasciate evaporare ed aggiungete l’avocado.

Fate cuocere giusto un minuto, salate, pepate e servite.

Buona freschezza!

Read more

Polpette di zucchine al forno

Se anche voi avete un figlio/nipote/parente che rifiuta di assumere qualsiasi vegetale queste polpette fanno al caso vostro! Gu dopo averne assaggiata una ne ha letteralmente rubate altre 7 quindi il successo è assicurato.

Potete proporle come contorno o come antipasto, non sono fritte quindi sono anche sane. Insomma non avete scuse: accendete il forno.

Ingredienti per 20 polpette:

  • 2 zucchine
  • 100 gr di robiola
  • 1 uovo
  • parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • sale

Preparazione

Lavate le zucchine e grattugiatele con una grattugia a fori larghi. Strizzatele poi in un canovaccio per eliminare l’acqua in eccesso.

Amalgamate insieme le zucchine, l’uovo, qualche cucchiaio di parmigiano, la robiola ed il sale.

Create delle polpettine e passatele nel pangrattato, quindi disponetele su una leccarda rivestita di carta da forno.

Cucinate in forno preriscaldato a 180 gradi per 35/40 minuti.

Sfornate e servite.

Buone polpette.

Read more