Crema di verze e patate

Le creme di verdure fanno parte delle mie piccole dipendenze culinarie stagionali, l’importante è che siano ben frullate, se trovo anche solo un pezzetto smetto di mangiare. In effetti mi rendo conto di avere la stessa maturità alimentare di un bambino di 3 anni, ma è così, ognuno ha le sue fisse. Oggi quindi vi propongo una crema di verze e patate dai sapori decisamente invernali. Vi consiglio di assaporarla in una fredda giornata piovosa, magari con dentro qualche crostino; vi assicuro che vi scalderà dalla testa ai piedi. La preparazione è molto semplice (alla fine si mette tutto in pentola e si frulla) e vi suggerisco di provarla anche se normalmente non amate le verze. Come me. Io in effetti di solito le detesto, ma all’interno di questo piatto hanno un sapore così delicato che le rendono veramente ottime anche per i palati più difficili.

Suggerimento: se sostituite il burro con l’olio o con la margarina vegetale avrete un piatto completamente vegano ed ancora più sano e leggero. Come sapete io difficilmente rinuncio al burro, ma in questo caso penso che il risultato sarebbe comunque ottimo.

Crema di verze e patate
Ingredienti per 4 persone:
  • 500 gr di verza
  • 400 gr di patate
  • 1 noce di burro
  • brodo vegetale
  • salvia
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe
Preparazione

Sbucciate le patate e tagliatele a pezzi.

Lavate e pulite la verza, quindi tagliatela non troppo finemente.

Rosolate in una casseruola l’aglio col burro e qualche foglia di salvia per qualche minuto, poi eliminate l’aglio, unite le patate e le verze e fate rosolare per 3-4 minuti. Coprite con brodo vegetale caldo, abbassate la fiamma e lasciate cucinare per circa mezz’ora col coperchio.

Frullate col frullatore ad immersione, regolate di sale e di pepe, quindi servite. I crostini ci stanno che è una meraviglia.

Buona crema di verze e patate!

Crema di verze e patate
Read more

Mezze maniche con crema ai peperoni

Dopo settimane passate a mangiare insalata di quinoa, cous cous e qualsiasi altro primo freddo, mi è tornata la voglia di un bel piatto di pasta fumante. Avevo in frigorifero dei peperoni da finire ed una robiola che stava per scadere, per cui ho mixato le due cose ed il risultato è stato a dir poco ottimo. Gu ha gradito moltissimo, quindi vi assicuro che si tratta di una ricetta adatta anche ai più piccoli. Penso che se proprio vogliate fare i golosi possiate aggiungere un po’ di pancetta affumicata croccante, io non la avevo ma dopo le prime forchettate ho capito che sarebbe stata la ciliegina sulla torta. Se non avete la robiola potete utilizzare anche ricotta, formaggio spalmabile o panna da cucina.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di mezze maniche integrali
  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 100 gr di robiola
  • 1 cipolla di Tropea
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione

Pulite i peperoni, tagliateli in quarti e disponeteli su una placca rivestita di carta da forno. Cucinateli in forno statico preriscaldato a 220 gradi per 40 minuti, quindi sfornateli e riponeteli in un sacchetto per alimenti. Quando non saranno più roventi come la lava spellateli.

Pulite la cipolla, tagliatela a rondelle e mettetela in una padella insieme ai peperoni, un filo d’olio, 1 bicchiere d’acqua, sale e pepe. Coprite con un coperchio e cucinate a fuoco medio fino al quasi totale assorbimento dell’acqua. Frullate tutto col frullatore ad immersione, regolate di sale e di pepe, quindi unite la robiola mantenendo il fuoco molto basso e mescolate fino a che si sarà sciolta.

Cucinate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela al dente e versatela nella padella con la crema di peperoni. Spadellate per un minuto e servite.

Buona cremosità!

Read more

Fusilli al pesto di melanzane

Sarò sincera: a me le melanzane generalmente non piacciono (tranne fritte, fritte sono buone anche le suole). Ero molto incuriosita però dall’idea del pesto di melanzane, così ho provato e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa. Il gusto è veramente ottimo e le mandorle danno una croccantezza piacevolissima. Potete prepararne in quantità e surgelare quello che avanza oppure potete conservarlo in frigorifero coperto con olio per 3 giorni.

Perdonate il fatto di aver messo solo una foto, c’era pochissima luce, erano tutte mosse e a fare le fotografie sono sempre stata una pippa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di fusilli
  • 600 di melanzane
  • 40 gr di mandorle
  • 20 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 ml di olio evo
  • basilico
  • sale
  • pepe

Preparazione

Tagliate a metà le melanzane, incidete in diagonale la polpa col coltello formando dei rombi, quindi cucinatele in forno preriscaldato ventilato a 220 gradi per 45 minuti.

Sfornate e lasciatele intiepidire, quindi frullatele nel mixer con le mandorle, il parmigiano, l’olio, il basilico ed un pizzico di sale.

Lessate i fusilli in abbondante acqua bollente salata, scolateli, versateli in una pirofila, conditeli col pesto e servite.

Buone melanzane!

Read more

Pasta fredda alle olive

Le temperature salgono quindi rieccomi con la mia proposta di piatti freddi perfetti per combattere l’afa in arrivo. Questa pasta vegetariana è la soluzione ideale per un pranzo in spiaggia o per chi vuole preparare grandi quantità di cibo da riproporre per accendere i fornelli il meno possibile.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di farfalle
  • 180 gr di paté di olive nere
  • 130 gr di olive verdi
  • 10 pomodorini pachino
  • 200 gr di mozzarella
  • olio
  • sale

Preparazione

Versate in una ciotola il paté di olive nere, le olive verdi tagliate a rondelle ed i pomodori tagliati a spicchi.

Cucinate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela, fatela passare sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura, quindi versatela nella ciotola coi condimenti. Mescolate bene e riponete in frigorifero.

Al momento di servire aggiungete in ogni piatto la mozzarella tagliata a dadini ed un filo d’olio.

Buona freschezza!

Read more

Fusilli con peperoni e pesto alla menta

Questi fusilli hanno il profumo dell’estate: un piatto leggero, vegetariano e facile da preparare che stupirà tutti. La parte più lunga della preparazione è data dai peperoni che se non vi piacciono potete tranquillamente eliminare, il piatto risulterà comunque fresco e saporito.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di fusilli
  • 1 peperone rosso
  • menta
  • il succo di mezzo limone
  • 20 gr di parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Massaggiate il peperone con l’olio, mettetelo su una placca rivestita di carta da forno ed infornatelo a 200 gradi per 30 minuti. Sfornatelo e trasferitelo in un sacchetto per conservare gli alimenti ad intiepidire. Infine spellatelo, privatelo dei semi, tagliatelo a listarelle e mettete queste ultime in una ciotola con un filo d’olio e qualche foglia di menta spezzettata ad insaporire.

Mettete a cucinare la pasta in abbondante acqua bollente salata con l’aggiunta 3 foglioline di menta.

Per il pesto frullare col frullatore ad immersione 5 gr di foglie di menta con un pizzico di sale, il succo di limone, il parmigiano grattugiato e 35 gr di olio.

Scolate la pasta, conditela col pesto, unite i peperoni e servite.

Buon profumo d’estate!

Read more

Linguine con crema al caprino

Le linguine con crema al caprino sono un primo piatto vegetariano, semplice e leggero ma decisamente gustoso. Potete tranquillamente proporlo anche ai più piccoli e se amate il piccante vi consiglio di aggiungere un pizzico di peperoncino. La preparazione è molto semplice e veloce: è un piatto perfetto se si ha poco tempo ed il frigo è un po’ vuoto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di linguine
  • 350 gr di pomodorini ciliegia
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • 100 gr di caprino
  • basilico
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Lavate e tagliate i pomodorini in quarti privandoli dei semi.

In padella fate insaporire l’aglio in 3 cucchiai d’olio, aggiungete la passata di pomodoro e cucinate per una decina di minuti; togliete l’aglio ed aggiungete il caprino a fuoco basso. Mescolate fino ad ottenere una crema; regolate di sale.

Spegnete il fuoco, aggiungete i pomodorini crudi, mescolate ed aggiungete un po’ di basilico.

Cucinate le linguine, scolatele, aggiungetele al sugo a fuoco moderato, mescolate per un minuto e servite.

Buona cremosità.

Read more

Gnocchi di spinaci al forno

Per la rubrica “come far mangiare la verdura ai bambini con piatti che piacciano anche agli adulti” vi presento questi gnocchi di spinaci veramente gustosi. Leggermente croccanti fuori e morbidissimi dentro faranno impazzire di gioia proprio tutti. La preparazione è molto semplice, una volta cotti possono essere surgelati in modo da averli semper a disposizione.

Ingredienti per 14 gnocchi:

  • 4 cubetti di spianci surgelati
  • 200 gr di ricotta
  • 50/60 gr di farina
  • 1 uovo
  • burro
  • parmigiano grattugiato
  • sale

Preparazione

Cucinate gli spinaci in una padella con un cucchiaio d’acqua, quindi frullateli col frullatore ad immersione. Rimetteteli in padella con una noce di burro, fateli asciugare bene e lasciateli raffreddare.

Unite agli spinaci la ricotta, l’uovo, la farina, 3 cucchiai di parmigiano ed il sale: amalgamate bene.

Create con le mani infarinate delle palline della dimensione di una noce, se vedete che fate fatica a maneggiarle aggiungete un po’ di farina.

Cucinate gli gnocchi in acqua bollente salata, appena vengono a galla scolateli e disponeteli in una pirofila.

Copriteli con burro fuso e parmigiano grattugiato, poi cucinate in forno con grill per 10 minuti.

Sfornate e servite.

Buona morbidezza!

Read more

Gnocchi integrali di ricotta

Vista l’impossibilità di andare a fare la spesa spesso bisogna arrangiarsi con quello che si ha in casa, ed io qualche giorno fa avevo due confezioni di ricotta che stavano per scadere, per cui ho provato a fare per la prima volta gli gnocchi di ricotta. Il risultato è stato super apprezzato anche da Gu: si è spazzolato tutto il piatto.

La preparazione è… indovinate… facilissima! Li potete condire con ciò che più vi piace, ragù, pomodoro o come nel mio caso col pesto.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di ricotta
  • 120 gr di farina integrale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • sale

Preparazione

Versate la ricotta in una ciotola e mescolatela con una forchetta per ammorbidirla. Aggiungete l’uovo, il parmigiano, il sale ed amalgamate bene.

Aggiungete lentamente la farina, impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Tagliate dei pezzi, create dei cilindri facendo rotolare l’impasto con le mani su un piano di lavoro, quindi tagliate gli gnocchi.

Cucinate gli gnocchi in abbondante acqua bollente salate, scolateli appena vengono a galla e serviteli col condimento che preferite.

Buoni gnocchi.

Read more

Si comincia: pasta al pesto di zucchine

Eccoci!

Per cominciare sento il bisogno di spiegare a tutti voi il motivo della scelta del nome di questo blog/sito/spazio nel webbe. Alcuni di voi hanno partecipato al sondaggio per la scelta del titolo ed avranno sicuramente notato che il vincitore non era stato votato da nessuno, ma proprio nessuno nessuno. In cuor mio speravo che la mia scelta sarebbe stata confermata dal grande pubblico (15 persone) ma così non è stato. Questa quindi si preannuncia come una disfatta, ma sono pronta ad affrontare la sconfitta con onore e con molte, moltissime lacrime.

Le penne al pesto sono da sempre il mio piatto preferito, le mangerei ogni giorno sia a pranzo che a cena e pare che Gu abbia preso da me; quando gli domando cosa vuole risponde sempre “le penne al pesto”. Ok, a volte vuole anche gli gnocchi col ragù ma statisticamente vince la pasta.

Per iniziare quindi non c’è niente di meglio che un bel piatto di (mezze) penne col pesto, di zucchine però.

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 zucchine
  • mezza cipolla
  • 300 gr di mezze penne
  • parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Tagliate la cipolla e fatela soffriggere in una padella con un filo d’olio evo.

Aggiungete le zucchine a pezzetti, salate e lasciate cuocere col coperchio finchè le zucchine risulteranno cotte ma ancora croccanti, non si devono spappolare per intenderci.

Nel frattempo cucinate la pasta in abbondante acqua bollente salata.

Quando le zucchine saranno cotte mettetele in un recipiente stretto ed alto, aggiungete qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato e frullate col frullatore ad immersione, regolate il sale.

Scolate la pasta, conditela col pesto e servite. Se avete preparato il pesto in precedenza vi consiglio di scaldarlo leggermente prima di utilizzarlo o di spadellarci direttamente la pasta insieme.

Questa versione è vegetariana, ma volendo potete aggiungere dei dadini di speck o magari dei cubetti di pancetta abbrustoliti.

Buon appetito.

Read more