Pasta con pesto di foglie di sedano

L’altro giorno stavo comprando la verdura al mio banchetto di fiducia, ho chiesto un po’ di sedano e la signora mi fa: “te lo do con tante foglie, così ci fai il pesto”. Io ho sbattuto le palpebre con aria perplessa 5 o 6 volte, lei ha intuito la mia totale incompetenza in materia e mi ha gentilmente svelato il mistero. In pratica vi basta lavare le foglie del sedano e frullarle un po’ con quello che vi pare. Se non volete usare l’olio potete utilizzare l’acqua, unite poi la frutta secca che preferite: mandorle/pinoli/nocciole, non c’è una regola fissa. Non vi piace l’aglio? Non mettetelo. Volete insaporire un po’ e non siete vegani? Unite un po’ di parmigiano. La pasta con pesto di foglie di sedano è un’ottimo piatto per azzerare gli sprechi, è sanissimo, leggero, e potete anche congelare il pesto in eccesso. Ah dimenticavo… è buonissimo!

Solita piccola postilla per le dosi: io avevo coste di sedano con moltissime foglie e ho ottenuto pesto per circa 4 persone, ma ovviamente dipende dal sedano che avete sotto mano.

Pasta con pesto di foglie di sedano
Ingredienti per 4 persone:
  • le foglie di 4 coste di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Lavate bene le foglie del sedano e mettetele nel bicchiere del minipimer insieme allo spicchio d’aglio pulito, un paio di cucchiai di parmigliano grattugiato, sale e pepe. Iniziate a frullate ed unite l’olio a filo, quando la consistenza sarà quella di un pesto classico spegnete tutto. Se volete potete usare l’acqua al posto dell’olio o fare metà e metà. Il vostro pesto è pronto, potete unirlo alla pasta così, oppure scaldarlo leggermete prima di utilizzarlo.

Penso sinceramente che questa rientri a pieno titolo tra le ricette più furbe e buone in circolazione.

Buona pasta con pesto di foglie di sedano!

Pasta con pesto di foglie di sedano
Read more

Polpette di zucchine al forno

Se anche voi avete un figlio/nipote/parente che rifiuta di assumere qualsiasi vegetale queste polpette fanno al caso vostro! Gu dopo averne assaggiata una ne ha letteralmente rubate altre 7 quindi il successo è assicurato.

Potete proporle come contorno o come antipasto, non sono fritte quindi sono anche sane. Insomma non avete scuse: accendete il forno.

Ingredienti per 20 polpette:

  • 2 zucchine
  • 100 gr di robiola
  • 1 uovo
  • parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • sale

Preparazione

Lavate le zucchine e grattugiatele con una grattugia a fori larghi. Strizzatele poi in un canovaccio per eliminare l’acqua in eccesso.

Amalgamate insieme le zucchine, l’uovo, qualche cucchiaio di parmigiano, la robiola ed il sale.

Create delle polpettine e passatele nel pangrattato, quindi disponetele su una leccarda rivestita di carta da forno.

Cucinate in forno preriscaldato a 180 gradi per 35/40 minuti.

Sfornate e servite.

Buone polpette.

Read more

Pomodori gratinati al forno

Ormai è abbastanza chiaro qui si fanno ricette semplici alla portata di tutti, ed il piatto di oggi penso sia la cosa più facile da preparare dopo il prosciutto e melone.

I pomodori gratinati sono un contorno povero ma ricco di sapore, perfetto per accompagnare sia la carne che il pesce; accendete il forno che si comincia!

Ingredienti:

  • 3 pomodori
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • basilico
  • sale
  • olio evo

Preparazione

Con un coltello tagliate la parte superiore dei pomodori, svuotateli con un cucchiaio e mettete la polpa in una ciotola. Ponete i pomodori svuotati a testa in giù a sgocciolare.

Aggiungete alla polpa l’aglio ed il basilico tritati, il parmigiano, qualche cucchiaio di pangrattato ed un pizzico di sale. L’impasto deve risultare abbastanza compatto per cui se vi sembra acquoso aggiungete altro pangrattato.

Riempite i pomodori col composto, condite con un filo d’olio e cucinate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa mezz’ora.

Sfornate e servite, per quanto mi riguarda sono buoni sia caldì che a temperatura ambiente.

Buona giornata!

Read more