Biscotti integrali ai mirtilli rossi

Nel disperato tentativo di mangiare più sano, ho deciso di coinvolgere anche Gu nella preparazione dei pasti e devo dire che questa pratica sta portando i suoi frutti. Abbiamo fatto insieme i biscotti integrali con mirtilli rossi e, oltre ad essersi divertito moltissimo, poi ha detto che erano “veramente deliziosi mamma”. Cosa che mi ha stupito perchè sì, sono buoni, ma hanno una consistenza ed un sapore totalmente diverso rispetto ai super biscotti confezionati. Ho provato ad utilizzare la stessa tecnica coi broccoli, ma non ha avuto lo stesso risultato, per cui significa che questi biscotti sono davvero gustosi! E lo sono anche se non contengono nemmeno un briciolino di grassi animali, parliamo infatti di una ricetta completamente vegana. Se volete fare i golosoni potete sostituire i mirtilli rossi con delle gocce di cioccolato, ma vi garantisco che anche così non sono niente male. Una volta pronti e raffreddati li potete conservare per diversi giorni in una scatola di latta.

Biscotti integrali ai mirtilli  rossi
Ingredienti per circa 30 biscotti:
  • 250 gr di farina di farro integrale
  • 150 gr di latte di riso (o di mandorla)
  • 70 gr di miele
  • 30 gr di olio di semi
  • 30 gr di mirtilli rossi essicati
  • 1 bustina di vanillina (usate 1 bacca di vaniglia se la avete, io non l’ho trovata al supermercato)
  • 1 pizzico di sale
Preparazione

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola tranne il latte, mescolateli bene fino ad ottenere un composto sabbioso. Iniziate ad aggiungere un po’ alla volta il latte, fino ad ottenere un impasto omogeneo (se necessario non usate tutto il latte). Stendete la frolla tra due fogli di carta da forno con uno spessore di mezzo centimetro, poi mettetela in frigorifero per 30 minuti.

Tiratela fuori, ricavate i biscotti e disponeteli su una placca rivestita di carta da forno. Infornate a 180 gradi per 20 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e gustate insieme ad una buona tisana.

Buoni biscotti integrali ai mirtilli rossi!

Biscotti integrali ai mirtilli rossi
Read more

Ciambella veg al cacao e mandorle

Non vi spaventate non mi sono convertita al veganismo, ma dopo la super torta dell’ultima volta (se ve la siete persa la ritrovate qui) mi era avanzato del latte di mandorla così ho deciso di sperimentare un altro po’. Anche questa volta il risultato mi ha piacevolmente colpito: la super morbidezza e la cioccolosità sono veramente irresistibili. Devo ammettere che tutti questi riscontri positivi all’assenza di proteine animali mi stanno ammaliando; al supermercato vedo la quinoa che mi fa l’occhiolino ed il seitan mi guarda con fare seducente, ma non intendo cedere a tali avances. Quello che posso dire è che sicuramente quando potrò cercherò di evitare di usare il mio solito panetto da 250 gr di burro.

Ma torniamo alla ciambella: come farina ho utilizzato quella di farro ma andrà benissimo anche una normale 00 o una farina integrale. La preparazione è super facile ed il risultato è una torta perfetta per la colazione o la merenda, buonissima anche abbinata allo yogurt.

Ciambella veg con cacao e mandorle

Ingredienti:

  • 230 gr di latte di mandorla
  • 200 gr di farina di farro
  • 160 gr di zucchero di canna grezzo
  • 80 gr di olio di semi di arachide
  • 40 gr di cacao amaro in polvere
  • 10 gr di lievito per dolci
  • 3 cucchiai di mandorle in scaglie
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Mettete il latte in una ciotola, aggiungete lo zucchero e mescolate bene fino al suo scioglimento. Unite anche l’olio e mescolate ancora.

Aggiungete la farina, il cacao, il lievito, il sale, la vanillina, 2 cucchiai di mandorle ed amalgamate bene.

Versate il composto in uno stampo oliato, cospargete con le restanti mandorle e cucinate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti.

Sfornate, lasciate raffreddare quindi trasferite su un piatto o un’alzatina. Servite per colazione o merenda.

Buon cacao!

Ciambella veg con cacao e mandorle
Read more

Torta veg al cacao e albicocche

Chi mi conosce sa bene quanto io sia scettica nei confronti della cucina vegana ed i motivi sono innumerevoli, fondamentalmente una vita fatta di privazioni alimentari non fa per me (intolleranze a parte). Mentre però cercavo una ricetta per un dolce da colazione che non fosse troppo calorico mi sono imbattuta in questa torta vegana al cacao ed albicocche ed ho deciso di provare. Con estrema riluttanza ho comprato il latte di mandorla e con altrettanto scetticismo ho accettato la totale assenza di burro e uova. Ero molto perplessa mentre impastavo gli ingredienti e stavo già immaginando che sarebbe finito tutto nella spazzatura.

Ma.

Contro ogni pronostico e soprattutto contro la mia visione enogastronomica limitata ne è uscita una torta che mi sento di definire SPAZIALE (sì, sto urlando). Sarà la combinazione cacao-albicocche, sarà la morbidezza, sarà che il quantitativo di cacao è oltremodo eccessivo, sarà quel che sarà ma è veramente buonissima. La mia persona preferita ne ha mangiata metà in una volta sola; insomma provatela e vedrete che goduria!

Torta veg al cacao e albicocche

Ingredienti:

  • 250 gr di latte di mandorla
  • 150 gr di zucchero di canna grezzo + 1 po’
  • 140 gr di farina di farro
  • 100 gr di olio di semi di arachide
  • 80 gr di cacao amaro in polvere
  • 10 gr di lievito per dolci
  • 2-3 albicocche
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Mettete in una ciotola lo zucchero, aggiungete il latte e l’olio e mescolate con una frusta fino a far sciogliere lo zucchero.

Unite il cacao, la farina, il lievito ed il sale ed amalgamate.

Versate il composto in una tortiera rivestita di carta da forno, decorate con le albicocche tagliate a fettine e con una spolverata di zucchero di canna.

Cucinate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 40 minuti (fate sempre la prova stecchino).

Sfornate, lasciate raffreddare completamente quindi toglietela dallo stampo e servite.

Buona goduria!

Torta veg al cacao e albicocche
Read more