Budino alla vaniglia

L’altro giorno non sapevo cosa dare per merenda a Gu, così, mentre pensavo a cosa inventarmi, mi sono ricordata che erano passati secoli dall’ultima volta in cui avevo mangiato un budino alla vaniglia. Sacrilegio. Ho controllato di avere tutti gli ingredienti e via, ci siamo messi subito all’opera. Gu ovviamente si è divertito moltissmo a mescolare mescolare mescolare e ancora mescolare, ed ha apprezzato moltissimo il risultato. Alla fine il budino alla vaniglia è una garanzia: ci vogliono pochissimi ingredienti, si prepara in un lampo e alla fine piace a tutti. Ecco, magari non è il caso di prepararlo proprio all’ultimo minuto, perchè ha bisogno di raffreddarsi bene per almeno un’oretta, ma se ci si pensa in tempo il gioco è fatto. La versione alla vaniglia è quella super classica, in alternativa potete insaporire il vostro budino col cacao o anche, ma questo vale solo per gli adulti, con un goccio di grappa. Vi assicuro che il risultato sarà pazzesco!

Budino alla vaniglia
Ingredienti per 4 persone:
  • 1/2 litro di latte
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai rasi di farina
  • 1 stecca di vaniglia
Preparazione

Sbattete bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere una spuma chiara, aggiungete la farina, poi unite a filo il latte. Infine incidete per il verso della lunghezza la bacca di vaniglia, prelevate i semi con la punta del coltello ed uniteli al resto degli ingredienti.

Mettete il composto in un pentolino e fate cuocere a fiamma bassa per 10 minuti senza smettere di mescolare. Quando si sarà addensato versate in delle ciotoline, fate raffreddare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire. Se volete potete anche versare il vostro budino in degli stampini antiaderenti o in silicone, per poi sformarlo su un piattino. Io preferisco la versione nelle ciotoline, ma solo perchè mi ricorda di quando ero piccola.

Buon budino alla vaniglia!

Budino alla vaniglia
Read more

Bonet

Per l’ultimo dell’anno aveva deciso di non rinunciare al dolce, ma non avevo nessuna intenzione di passare tutto il pomeriggio in cucina, per cui ho provato a fare il Bonet. Tipico dessert piemontese, pare che il suo nome derivi dal francese bonnet, che significa cappello. Ritengo che questa ricostruzione storica sia sbagliata e che il suo nome derivi da bbbbono, perchè altrimenti non si spiega. Parliamo di un budino al cioccolato e amaretti, una roba assurda in quanto a bontà; Gu è impazzito di gioia e la mia persona preferita ha cercato di rubare quella minuscola porzione che era avanzata. Vi dico solo che qua siamo due adulti ed un piccolo matto di quasi 4 anni ed il bonet è durato esattamente 24 ore, non un minuto di più. Se a questo aggiungiamo il fatto che la preparazione è semplicissima e soprattutto super veloce, non so che dirvi di più. Fatelo e vi assicuro che non ve ne pentirete.

Bonet
Ingredienti:
  • 1/2 litro di latte
  • 170 gr di zucchero
  • 50 gr di amaretti
  • 50 gr di cacao amaro in polvere
  • 4 uova
Preparazione

Mettete in un pentoino 100 gr di zucchero con un goccio d’acqua ed accendete il fuoco, Quando inizierà a caramellizzarsi versatelo in uno stampo da budino da 1 litro.

Mettete in una ciotola lo zucchero rimasto e le uova, quindi amalgamate bene con una frusta. Vi consiglio di non usare le fruste elettriche, altrimenti il composto incorporerà troppa aria, meglio usare quella manuale. Aggiungete gli amaretti sbriciolati bene ed il cacao. Infine unite il latte a filo, senza smettere di mescolare. Versate il composto nello stampo e cucinate a bagno maria in forno statico preriscaldato a 170 gradi per 1 ora. Sfornate e lasciate raffreddare per almeno 2 ore, poi capovolgetelo su un piatto da portata e servite.

Buon bonet!

Read more

Crema di ricotta al caffè

La dipendenza da caffeina non mi abbandona in nessuna stagione, ma col caldo dell’estate a volte trovo difficile mandare giù il mio solito caffè macchiato bollente. Per far fronte a questo problema (e per liberarmi di un po’ di ricotta che stava per scadere) ho preparato questa cremina veramente sfiziosa e fresca che vi farà fare anche un figurone con eventuali ospiti. La preparazione è di una semplicità a dir poco imbarazzante, gli ingredienti sono pochi ed è pronta in 2 minuti. L’unica accortezza che vi suggerisco è di usare una ricotta molto asciutta, in caso contrario la crema verrà un po’ liquida.

Ingredienti per 2 tazzine:

  • 125 gr di ricotta
  • 20 gr di zucchero
  • 10 gr di latte
  • 30 gr di caffè preparato con la moka o con le capsule

Preparazione

Mettete in una ciotola la ricotta, lo zucchero ed il latte e montate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto liscio.

Aggiungete il caffè freddo e montate per un altro minuto, servite.

Buona caffeina!

Read more

Bavarese di yogurt greco alla frutta

Il caldo inizia a farsi sentire e questa bavarese è perfetta per rinfrescarsi un po’. Il mix tra yogurt greco e frutta è a mio parere fenomenale e anche Gu si è innamorato subito di questo dolce. La preparazione è veramente semplice e se avete gente a pranzo o a cena potete tranquillamente prepararlo il giorno prima. Come frutta io ho scelto le pesche, ma potete utilizzare kiwi, fragole o quello che più vi piace.

Ingredienti per 5 bicchierini:

  • 300 gr di yogurt greco
  • 100 ml di panna fresca
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 6 gr di gelatina in fogli
  • 170 gr di pesche pulite

Preparazione

Fate ammorbidire 4 gr di gelatina in una ciotolina con acqua fredda.

Montate la panna con 80 gr di zucchero a velo.

Strizzate la gelatina e mettetela in un pentolino con 4 cucchiai di yogurt greco. Scaldate a fiamma bassa senza raggiungere il bollore; quando la gelatina si sarà sciolta mescolate il composto col restante yogurt e con la panna montata. Versate nelle ciotoline e mettete in frigorifero a raffreddare per circa un’ora.

Per la salsa alle pesche mettete 2 gr di gelatina ad ammorbidire in una ciotola con acqua fredda.

Frullate le pesche coi 20 gr di zucchero a velo rimasti, quindi trasferite in un pentolino ed unite la colla di pesce strizzata. Scaldate a fuoco basso, quando la gelatina si sarà sciolta lasciate intiepidire e poi versate la salsa nei bicchierini sopra alla bavarese.

Rimettete in frigorifero e fate raffreddare almeno un’ora.

Servite.

Buona freschezza!

Read more

Profiteroles

Il profiteroles è uno dei dolci che amo di più in assoluto! Comincio col confessare che per prepare la pasta choux utilizzo il Bimby, ma nella ricetta vi indicherò anche come fare col metodo tradizionale. Per quanto riguarda la ganache al cioccolato mi sono affidata ad Ernst Knam; vi raccomando di seguire l’indicazione sulla percentuale di amarezza del cioccolato, se usate un cioccolato eccessivamente fondente rovinerete tutto e parlo per esperienza personale. Per la farcitura interna io scelto la panna montata ma potete riempire i vostri bignè anche con crema pasticcera o chantilly.

Ingredienti per la pasta choux:

  • 150 gr di acqua
  • 80 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 10 gr di zucchero
  • 120 gr di farina
  • 3 uova

Ingredienti per la ganache:

  • 300 gr di cioccolato fondente al 60%
  • 220 ml di panna fresca

Ingredienti per farcire:

  • 350 ml di panna fresca

Preparazione

Se avete il Bimby: mettete nel boccale l’acqua, il burro tagliato a pezzi, il sale e lo zucchero e riscaldate 5 minuti/100°C/velocità 1. Aggiungete la farina e mescolate 20 secondi/velocità 4. Togliete il boccale con l’impasto e lasciatelo raffreddare per 10 minuti. Rimettete il boccale e mescolate a velocità 5 aggiungendo le uova una alla volta. Quando avrete messo l’ultima mescolate 30 secondi a velocità 5.

Se non avete il Bimby: versate in una casseruola l’acqua, il burro tagliato a pezzetti, il sale e lo zucchero e portate ad ebollizione. Versate la farina tutta insieme e mescolate bene e velocemente. Quando si sarà creata una patina bianca sul fondo trasferite il composto in una ciotola ed aggiungete un uovo alla volta sempre mescolando. Versate l’uovo successivo solo quando il precedente è completamente assorbito.

Trasferite il composto in una sac à poche e create delle palline della dimensione di una noce su una teglia rivestita di carta da forno. Tenete i bignè distanziati tra loro di circa 5 cm. Cucinate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per 20-25 minuti: i bignè dovranno essere dorati. Spegnete il forno e socchiudete lo sportello: lasciateli lì per 10 minuti. Sfornate e fateli raffreddare del tutto.

Per la ganache: mettete la panna in un pentolino a fiamma bassa, quando sta per bollire versate il cioccolato tritato grossolanamente e mescolate bene. Quando si sarà completamente sciolto spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

Per il ripieno: montate la panna con le fruste elettriche.

A questo punto siete pronti per assemblare il tutto: mettete la panna montata in una sac è poche e riempite i bignè praticando un foro sul fondo. Distribuite i bignè in una pirofila oppure disponeteli a piramide, quindi versatevi sopra la ganache tiepida. Mettete in frigo a raffreddare bene almeno mezz’ora prima di servire.

Buona golosità!

Read more