Salsa piccante ai fagioli

Se amate i sapori decisi questa salsa piccante ai fagioli fa al caso vostro. Ricorda vagamente le salsine messicane ed è molto versatile: potete infatti utilizzarla come antipasto, accompagnandola con dei trangoli di piadina o con dei nachos, ma potete anche usarla per condire la pasta. Il risultato è ottimo in entrambi i casi, ma, messo sotto torchio come nei peggiori film polizeschi, la mia persona preferita ha stabilito che la versione migliore sia quella da aperitivo. A voi la decisione finale.

Completamente vegana, si preprara facilmente e, se come me non amate per niente il piccante, vi basterà eliminare i peperoncini dalla lista degli ingredienti. Avrete così una salsa ai fagioli sicuramente meno saporita, ma perfetta per noi che possediamo papille gustative assai delicate.

Piccola postilla sugli ingredienti: non so dirvi per quante persone sia la salsa che ho preparato, perchè è stata usata in parte come antipasto ed in parte per condire la pasta (200 gr di pasta per la precisione). E me ne è avanzata anche un po’. Sappiate comunque che potete tranquillamente congelare quella in eccesso e tirarla fuori al momento del bisogno.

Ingredienti:
  • 400 gr di pomodori pelati (1 latta)
  • 140 gr di fagioli borlotti già lessati e sgocciolati
  • 3 peperoncini (verdi o rossi a piacere)
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • tabasco verde
  • erba cipollina
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Fate soffriggere in una padella con un filo d’olio lo spicchio d’aglio spellato, lo scalogno ed i peperoncini puliti e tritati finemente. Aggiungete i fagioli sgocciolati e lasciate insaporire per un paio di minuti.

Spezzettate bene i pelati ed uniteli alla padella, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 10/15 minuti. A fine cottura regolate di sale e di pepe ed aggiungete un paio di gocce di tabasco verde.

Versate la salsa in una ciotola, profumate con un po’ di erba cipollina tritata e servite calda con crostini di pane/piadina/nachos.

Buona salsa piccante ai fagioli!

Salsa piccante ai fagioli
Read more

Chips di cavolo nero

Anche carnevale è andato, il che significa che non ci sono più scuse, è giunto il momento di rimettersi un po’ in forma. Tra l’altro ho appena scoperto di avere giusto 6 o 7 (cento) intolleranze alimentari, per cui prossimamente mi vedrete alle prese con ricette stranamente sane e con insolite sostituzioni di ingredienti. Ma non intendo iniziare ora. Oggi voglio presentearvi le chips di cavolo nero, super croccanti, sanissime, vegane e perfette da sgranocchiare in compagnia durante un aperitivo.

La preparazione è davvero semplice e stiamo parlando di un piatto che conta in tutto 5 ingredienti. Come spezia ho scelto la paprica, ma potete utilizzare quella che preferite, di solito si utilizzano i semi di sesamo ma a me non fanno impazzire (oltre a farmi mal di pancia). Per quanto riguarda le dosi calcolate che con 6/7 foglie di cavolo nero ho riempito una leccarda, direi che sia una porzione per due persone, ma dipende sempre da quanta fame dobbiate saziare.

Chips di cavolo nero
Ingredienti:
  • 6/7 foglie di cavolo nero
  • paprica
  • sale
  • pepe
  • olio evo
Preparazione

Lavate le foglie di cavolo nero ed asciugatele molto bene con carta da cucina (fatelo con attenzione perchè se resteranno troppo umide non diventeranno croccanti).

In una ciotolina create un intingolo mescolando un pizzico di sale, pepe, paprica a piacere ed olio.

Eliminate dalle foglie la parte dura centrale, quindi spezzettatele a pezzettoni e disponeteli ben distanziati su una leccarda rivestita di carta da forno. Spennellateli con l’olio aromatizzato, quindi cucinate in forno ventilato preriscaldato a 180 gradi per 5-10 minuti. Attenzione a non bruciarle. Sfornate, disponete in una ciotola e divorate.

Buone chips di cavolo nero!

Chips di cavolo nero
Read more

Chips di patate dolci

Vi avevo già parlato di cucinabotanica quando ho preparato i ravioli cinesi alle verdure (se ve li siete persi eccoli qui) e vi avevo anche avvisati del fatto che sicuramente avrei fatto altre sue ricette. Questa volta è toccato alle chips di patate dolci al forno: uno snack perfetto per un aperitivo tra amici, per una serata davanti alla tv o anche come contorno al posto delle classiche patatine fritte. Se volete che restino belle croccanti dovrete seguire due semplici regole: ogni lato non dovrà essere più grande di 1 centimetro, e quando le disporrete sulla leccarda dovranno essere ben distanziate tra di loro. La ricetta originale prevede che le patate non vadano sbucciate, ma io non ce la faccio, anche se le lavo benissimo ho sempre l’impressione che sia rimasta della terra per cui le ho sbucciate. Carlotta perdonami.

Potete accompagnare le chips di patate dolci con la salsa che preferite, visto che stiamo parlando di un piatto vegano sarebbe carino restare in tema ed evitare le proteine animali. Io non avevo voglia di preparare la salsa, per cui ho provato la maionese 100% vegetale di oliocuore e devo dire che sono rimasta estremamente soddisfatta. Non si direbbe affatto che non ci sia l’uovo e la consistenza è molto vellutata e soffice.

Non so per quale assurdo motivo Guglielmo non abbia apprezzato, penso di aver messo forse troppa paprica per i suoi gusti. Se sarete più morigerati di me sono sicura che queste patatine faranno impazzire anche i bambini, non hanno nulla in meno rispetto a quelle fritte.

Chips di patate dolci
Ingredienti:
  • 1 patata dolce
  • 3 cucchiai di olio di semi di girasole (o evo)
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • paprica dolce
  • sale
Preparazione

Lavate bene la patata e tagliatela a fiammifero, mi raccomando fate in modo che i lati non superino 1 centimetro di dimensione. Mettete le patatine in una ciotola e conditele con l’olio, una presa di sale e la paprica. Mescolate bene, poi unite l’amido e distribuitelo uniformemente.

Disponete le chips ben distanziate tra loro su una leccarda rivestita di carta da forno. Cucinate in forno ventilato preriscaldato a 240 gradi per 18-20 minuti, avendo cura di girarle a metà cottura. Sfornate e servite.

Buon aperitivo!

Chips di patate dolci
Read more

Focaccia alle cipolle

Questa focaccia alle cipolle è qualcosa di incredibile: morbidissima e super golosa è perfetta come merenda o come antipasto. Ovviamente se avete in mente una romantica cena a due non è proprio l’ideale, ma per tutte le altre occasioni è imbattibile. Prepararla è semplice ma richiede un po’ di tempo a causa della lievitazione, quindi non è un piatto da fare all’ultimo momento.

Focaccia alle cipolle

Ingredienti:

  • 300 gr di farina manitoba
  • 200 gr di farina 00
  • 360 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 8 gr di lievito di birra fresco
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • 11 gr di sale
  • 300 gr di cipolle bianche
  • olio evo
  • sale grosso

Preparazione

Mettete in una ciotola le farine, il lievito sciolto in due cucchiai d’acqua insieme allo zucchero, ed il sale.

Mescolate, fate un buco in centro e versatevi l’acqua, quindi amalgamate il tutto aiutandovi con un cucchiaio.

Coprite con la pellicola e lasciate lievitare 2/3 ore, deve triplicare di volume.

Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro infarinato e fate un paio di pieghe a portafoglio, quindi trasferitelo in una teglia unta di olio e stendetelo coi polpastrelli. Versatevi sopra 2 cucchiai d’olio ed allargatelo bene.

Pulite le cipolle e tagliatele a fettine sottili, quindi adagiatele sopra alla focaccia insieme ad un po’ di sale grosso.

Lasciate lievitare altri 45 minuti nel forno spento, poi cucinate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per 10 minuti ponendo la teglia nella parte bassa del forno. Abbassate poi la temperatura a 180 gradi e ponete la focaccia nel ripiano medio continuando la cottura per altri 15 minuti. Se volete che sia bella dorata azionate il grill per altri 5 minuti.

Sfornate, lasciate intiepidire e servite.

Buon alito cipolloso!

Focaccia alle cipolle
Read more

Chips di zucchine al curry

Forse ormai avrete capito che ho una lievissima dipendenza dalle zucchine, in casa non mancano mai e le trovo irresistibili fatte in qualsiasi modo: grigliate, al forno, ripiene… non ne ho mai abbastanza e… mi fermo perchè i doppi sensi sono dietro l’angolo.

Queste chips sono leggere, senza glutine perchè ho utilizzato farina di riso, gustose, semplicissime da preparare e perfette come antipasto o per accompagnare un aperitivo. Potete utilizzare le spezie che preferite, io trovo che il curry doni un profumo veramente invitante.

Chips di zucchine al forno

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 zucchina
  • farina di riso (qualsiasi farina va bene)
  • curry
  • sale
  • olio evo

Preparazione

Lavate le zucchine, togliete le estrimità e tagliatele a rondelle molto sottili aiutandovi con una mandolina.

In una ciotola mescolate un po’ di farina col curry ed il sale, quindi immergetevi le fette di zucchine e disponetele su una leccarda rivestita di carta da forno.

Aggiungete un filo d’olio e cucinate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per una decina di minuti.

Sfornate. Potete servire queste chips sia calde che a temperatura ambiente, vi dico solo che una tira l’altra.

Buoni stuzzichini!

Chips di zucchine al forno
Read more