Pasta con crema al pomodoro

Da quando ho ricominciato a lavorare ho la necessità di preparare dei pasti che mi possa portare in negozio, oppure che siano già pronti la sera quando arrivo a casa (alzi la mano chi ha voglia di mettersi ai fornelli a fine giornata). Da questo punto di vista l’estate è un valido alleato grazie alle mille insalate di riso e di pasta che si possono preparare. Ma vogliamo buttarci sul classico? Sottaceti e uovo sodo? No, non questa volta, infatti penso che da qui a settembre avrò sperimentato tutte le possibili combinazioni per un primo freddo e pronto da divorare. Per cominciare ho pensato ad una pasta con crema al pomodoro che in realtà può essere servita in due modi: fredda, perfetta appunto per una lunch box o una cena veloce, oppure tiepida, da mangiare al momento. Per la seconda versione vi basterà evitare di passare la pasta sotto l’acqua fredda una volta scolata; dovrete semplicemente condirla quando è ancora calda con la salsa di ricotta e pomodoro e sarà pronta per essere gustata.

Tra gli ingredienti ho scelto di utilizzare gli anacardi, ma se volete li potete sostituire con mandorle o pistacchi, il risultato sarà comunque un piatto vegetariano super goloso e velocissimo da preparare.

Pasta con crema al pomodoro
Ingredienti per 2 persone:
  • 200 gr di pasta corta
  • 100 gr di ricotta
  • 20 gr di anacardi
  • 1 pomodoro
  • parmigiano grattugiato
  • basilico
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento

Sbucciate il pomodoro, privatelo dei semi e frullatelo con la ricotta, gli anacardi, 10 foglie di basilico, 2 cucchiai di parmigiano, 50 gr di olio, sale e pepe.

Cucinate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela, passatela sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura, quindi conditela con la crema. Riponete in frigorifero e tirate fuori al momento di servire.

Buona pasta con crema al pomodoro!

Pasta con crema al pomodoro

Insalata di riso con crema di peperoni

Siamo a metà maggio, ho riguardato un paio di foto e posso confermare il fatto che un anno fa eravamo tutti in pantaloncini corti. Qui oggi sembra settembre inoltrato, quindi avevo due opzioni: farmi un crema di verdure coi crostini o convincere Madre Natura a far uscire il sole preparando qualcosa di estivo e fresco. Ho scelto la seconda. E qual è il piatto che ci troviamo a preparare da giugno a fine agosto, in dosi imbarazzanti per poter evitare di accendere i fornelli per una settimana? L’insalata di riso ovviamente. Certo, per farla potete aprire un numero indefinito di confezioni di sottaceti, aggiungere un uovo sodo, magari del tonno, ed ecco fatto, una delizia. Ma ogni tanto bisogna provare qualche novità, così ho preparato l’insalata di riso con crema di peperoni, che non ha nulla da invidiare alla versione più classica di questo diffusissimo piatto.

La mia versione è totalmente vegana ed è super saporita anche grazie ad un pizzico di paprika che dà quella marcia in più. Se amate il piccante vi consiglio di aggiungere anche un po’ di peperoncino fresco, la mia persona preferita lo ha fatto e se ne è spazzolati due piatti belli pieni. Per quanto riguarda la preparazione vi garantisco che è veramente facile, l’unica scocciatura è abbrustolire i peperoni e togliere la pelle, ci vuole il suo tempo ma non è nulla di complicato.

L’insalata di riso con crema di peperoni è un piatto sano, leggero, super saporito e perfetto anche per essere portato ad un pic nic oppure al lavoro, perché non so voi, ma io mi sono stufata del solito panino col prosciutto.

Insalata di riso con crema di peperoni
Ingredienti per 4 persone:
  • 300 gr di riso
  • 2 peperoni (1 rosso e 1 giallo)
  • 1 cetriolo
  • il succo di 1/2 limone
  • basilico
  • paprika
  • olio evo
  • sale
Preparazione

Pulite i peperoni, metteteli in una pirofila rivestita di carta da forno bagnata e strizzata e mettete in forno sotto al grill finchè la pelle si sarà annerita (girateli quando vedete che un lato è abbrustolito). Sfornate, metteteli in una ciotola, coprite e lasciateli raffreddare, poi spellateli, privateli dei semi e metteteli nel mixer. Frullateli insieme a 5 cucchiai di olio, il succo di limone, 50 ml d’acqua, una decina di foglie di basilico e paprika a piacere.

Lavate il cetriolo, eliminate le estremità e pelatelo in modo irregolare, poi dividetelo a metà nel senso della lunghezza, privatelo dei semi e tagliatelo a pezzetti.

Cuocete il riso in abbondante acqua bollente salata, scolatelo, passatelo sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura, poi mettetelo in una ciotola. Conditelo con la crema di peperoni, mescolate bene ed infine unite i pezzetti di cetriolo. Servite.

Buona voglia d’estate!

Insalata di riso con crema di peperoni
Read more

Fusilli con fiori di zucca e feta

Prosegue inesorabilmente la mia dipendenza dai fiori di zucca e sinceramente non ho intenzione di fare nulla per eliminarla. Avevo preparato i fusilli con fiori di zucca e feta un po’ di tempo fa, così al volo e senza alcuna aspettativa, perché non avevo idea di cosa mangiare ed ho messo insieme quello che c’era in frigorifero. Non credevo che sarebbe stato un piatto particolarmente gustoso e infatti non avevo nemmeno scattato una foto, perché non pensavo minimamente che si trattasse di una ricetta degna di nota. La realtà è che mi sbagliavo di grosso e me lo ha confermato anche la mia persona preferita, che nel frattempo stava gustando un piatto di tortellini fumanti e a cui ho fatto assaggiare quello che stavo mangiando io. Ha detto che avrebbe volentieri fatto cambio, e per quanto mi riguarda ci sono pochissime cose che sono barattabili coi totellini.

Così ho deciso che i fusilli con fiori di zucca e feta entreranno a far parte di quelle preparazioni che si ripropongono spesso in casa, perché sono buonissimi e perché sono comunque molto semplici da realizzare. Io ho usato pasta di mais perché per me é più digeribile, ma ovvimante andrà bene qualsiasi tipo di pasta. Secondo me potete tranquillamente usare anche anche orzo o farro ed è mia intenzione provare a breve. Questo piatto entra a pieno titolo nella categotoria “vegatariano e super saporito”, provare per credere!

Fusilli con fiori di zucca e feta
Ingredienti per 1 persona:
  • 100 gr di fusilli
  • 6 fiori di zucca
  • 1 zucchina piccola
  • 1 spicchio d’aglio
  • feta
  • menta
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Pulite l’aglio e fatelo rosolare in una padella con un filo d’olio, poi unite la zucchina ed i fiori di zucca puliti e tagliati a pezzetti. Cuocete per 4-5 minuti, le zucchine dovranno restare abbastanza sode. Eliminate l’aglio, profumate con un po’ di menta tritata e regolate di sale e di pepe.

Cuocete la pasta, scolatela e fatela saltare un minuto col condimento. Mettete nei piatti ed aggiungete un po’ di feta tagliata a dadini, divorate.

Buona delizia!

Fusilli con fiori di zucca e feta
Read more

Pasta con sauté di pollo e zucchine

Una delle cose che mi dà più soddisfazione in cucina è riuscire ad avere un pasto completo preparando un solo piatto, come è successo con la pasta con sauté di pollo e zucchine. C’è tutto: carboidrati, proteine e verdura, senza bisogno di inventarsi chissà che cosa. Se oltre a questo ci aggiungiamo pure il fatto che è buonissima, abbiamo decisamente fatto bingo. Un piatto sano e leggero, apprezzatissimo anche dalla mia persona preferita a cui sto facendo testare tutte le preparazioni approvate dalla nutrizionista, tipo cavia da laboratorio. Il fatto che ne avrebbe mangiato volentieri un altro piatto è come un certificato di qualità: andate tranquilli che la pasta con sauté di pollo e zucchine è una bomba!

Devo ammettere che pian piano questo nuovo regime alimentare inizia a non dispiacermi; dopo un inizio traumatico e costellato da attacchi di pianto per mancanza di zuccheri ora sono decisamente soddisfatta. Non credevo che lo avrei mai detto ma mangiare sano non è poi così brutto e la cosa che più mi ha stupito è che sento di avere molta più energia rispetto a quando la mia colazione era costituita da merendine o simili. Niente, questo flusso di coscienza era solo per dire che se trovate delle preparazioni che vi piacciano quanto a me piace questa, mangiare bene è addirittura piacevole. Ora la smetto e vi do la ricetta. E mi provo anche la febbre perché non mi riconosco più.

Pasta con sauté di pollo e zucchine
Ingredienti per 2 persone:
  • 200 gr di linguine
  • 200 gr di petto di pollo
  • 8 fiori di zucca
  • 1 zucchina
  • menta
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Tagliate il pollo a striscioline di circa 1,5 cm di larghezza e fatelo rosolare in una padella antiaderente con un filo d’olio. Quando sarà dorato regolate di sale e di pepe e mettetelo da parte.

Pulite la zucchina e tagliatela a julienne. Pulite i fiori di zucca e tagliateli a pezzetti. Nella stessa padella che avete usato per il pollo fate rosolare la zucchina ed i fiori di zucca, cucinate per circa 5 minuti, salate, pepate, ed unite nuovamente il pollo ed un po’ di menta tritata.

Cucinate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela e fatela saltare nella padella col condimento. Servite subito.

Buon pasto completo buonissimo!

Pasta con sauté di pollo e zucchine
Read more

Cous cous con pesto di menta

Nonostante la bella stagione ci stia mettendo un po’ a farsi vedere io mi sto già immergendo in una delle mie ossessioni estive: il cous cous. Caldo, freddo, tiepido, con pesce, carne, verdure, per me è buono fatto in tutti i modi e mi crea una vera e propria dipendenza che mi porterebbe a mangiarne una confezione intera solo a pranzo. Per inaugurare la stagione primavera/estate 2021 ho pensato ad un cous cous con pesto di menta che vi catapulterà con la mente in spiaggia.

Un piatto vegetariano, leggero e sano, facile da preparare ed adatto anche ad essere portato ad un pic-nic oppure in una lunch box al lavoro. Se volete una versione vegana vi basterà eliminare il formaggio grattugiato e l’uovo sodo; potete sostituire quest’ultimo con dei fagioli, in modo da avere comunque un po’ di proteine nel piatto. Se vi piace potete anche aggiungere al pesto un pezzetto d’aglio ed un po’ di frutta secca come noci o pinoli. Insomma, il cous cous con pesto di menta rientra a pieno titolo nella categoria “buttaci quello che vuoi e sarà buonissimo”.

Cous cous con pesto di menta
Ingredienti per 1 persona:
  • 50 gr di cous cous
  • 10 foglie di menta
  • 6-7 foglie di basilico
  • 1 uovo sodo
  • parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale
Preparazione

Fate rassodare l’uovo in acqua bollente, poi mettetelo da parte a raffreddare.

Mettete nel bicchiere del minipimer la menta, il basilico, uno o due cucchiai di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale ed iniziate a frullare versando olio a filo fino ad ottenere la consistenza del pesto. Se volete un risultato ancora più leggero potrete sostituire parte dell’olio con acqua, in modo da limitare i grassi.

Preparate il cous cous seguendo le istruzioni sulla confezione.

Condite il cous cous col pesto e l’uovo tagliato a pezzetti, servite subito o riponete in frigorifero e tirate fuori 15-20 minuti prima di impiattare.

Buona voglia di estate!

Cous cous con pesto alla menta
Read more

Risotto al radicchio

Non so che rapporto abbiate col radicchio, per quanto mi riguarda si tratta di una relazione di amore-odio. Spesso lo trovo troppo amaro, anche quando sto attenta ai tipi di varietà e scelgo quelle che dovrebbero essere più dolci, per cui sono sempre alla ricerca di piatti che ne smorzino un po’ il sapore. Il risotto al radicchio da questo punto di vista è perfetto: grazie all’aggiunta del formaggio spalmabile e del parmigiano grattugiato alla fine risulta piacevolissimo al palato, con appena quella puntina di amaro che sta benissimo.

Piccola nota sulla preparazione: visto il mio attuale regime alimentare non ho utilizzato burro per tostare il riso ma solo olio extravergine di oliva. Per lo stesso motivo non ho usato cipolla o simili per fare un soffritto, che ci starebbe sicuramente bene ma di cui, sinceramente, non ho poi sentito la mancanza. Per cui vedete voi, se volete un risotto più “classico” tritate un po’ di cipolla, fatela soffriggere con un po’ di burro e poi aggiungete il riso per la tostatura. Avrete un risotto al radicchio più tradizionale ma anche più calorico (io vi ho avvisati). Non so sinceramente se dal punto di vista del sapore ne valga la pena.

Risotto al radicchio
Ingredienti per 2 persone:
  • 200 gr di riso Carnaroli
  • 100 gr di formaggio spalmabile
  • 1 cespo di radicchio
  • brodo vegetale
  • parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale
Preparazione

Tritate grossolanamente il radicchio e fatelo stufare in una padella con un po’ di acqua fino a che sarà diventato morbido (circa 5 minuti). Frullatelo poi insieme al formaggio spalmabile in modo da ottenere una cremina e mettetela da parte.

Fate tostare il riso in una padella con un filo d’olio per 3 minuti, poi copritelo con brodo vegetale bollente, regolate di sale e proseguite la cottura mescolando spesso ed aggiungendo brodo se necessario. Circa 5 minuti prima che sia pronto aggiungete la crema di radicchio ed amalgamate bene. A cottura ultimata spegnete il fuoco, mantecate con qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato e servite ben caldo.

Buon risotto al radicchio!

Risotto al radicchio
Read more

Crema di barbabietola

Qualche giorno fa sembrava essere tornato l’invero e la cosa mi ha colto un po’ alla sprovvista. Non sapendo bene cosa mangiare ho aperto il freezer ed ho trovato una barbabietola precotta che mi guardava supplicandomi di non restare al gelo fino al prossimo novembre, così l’ho tirata fuori ed ho iniziato a domandarle cosa volesse diventare (giuro, non ho bisogno di un medico). Siccome non mi degnava di una risposta ho guardato nel frigorifero ed ho notato delle patate lesse tristi tristi, così ho unito le due cose ed ho ottenuto una crema di barbabietola che la mia persona preferita ha definito “deliziosa”. Un piatto completamente vegano, sano e che è piaciuto ad un accanito carnivoro, per un cui un vero successone.

La preparazione è veramente semplicissima e se avete patate crude niente paura: fatele soffriggere un paio di minuti insieme allo scalogno, unite il brodo caldo e solo alla fine mettete la barbabietola. Io ho utilizzato quelle lesse perchè sarebbero andate a male nel giro di poco tempo.

Le dosi indicate sono per una persona abbastanza affamata, se utilizzate ingredienti freschi (non provenienti dal freezer) potete prepararne in abbondanza e congelare le porzioni in eccesso, così sarete pronti nel caso in cui ci fossero altri improvvisi attacchi di inverno.

Crema di barbabietola
Ingredienti per 1 persona:
  • 1 barbabietola precotta da circa 150 gr
  • 100 gr di patate già lessate
  • 1 scalogno
  • brodo vegetale
  • erba cipollina
  • olio evo
  • sale
Preparazione

Pulite lo scalogno, tritatelo e fatelo soffriggere in una padella con un po’ di olio. Unite poi le patate e la barbabietola a pezzetti, un bicchiere abbondante di brodo vegetale caldo e fate bollire per una decina di minuti. Regolate di sale e frullate bene. Servite con un po’ di erba cipollina tritata e qualche crostino di pane.

Buona crema di barbabietola (o rapa rossa, che poi è la stessa cosa)!

Crema di barbabietola
Read more

Pesto di rucola

Una delle cose che più mi diverte è cucinare con quello che sta per scadere in frigorifero: dovermi inventare qualcosa con ciò che trovo è un po’ come fare un cruciverba in cui devo riuscire ad incastrare tutto. In questo caso avevo della rucola che si stava tristemente ammosciando e che non avrebbe visto l’alba del giorno successivo, non potevo lasciarla morire così. Guardandola mi sono resa conto di non aver mai provato a fare il pesto di rucola, il che è abbastanza vergognoso visto il nome di questo spazio virtuale, così ho tritato insieme un po’ di cose ed ecco qua, ho rimediato alla mia mancanza.

Il pesto di rucola è decisamente saporito, ha un gusto fresco e pungente e potete utilizzarlo per condire non solo la pasta, ma anche il cous cous o una bella insalata di farro, magari aggiungendo qualche pomodorino fresco. Trovo che sia buonissimo anche spalmato su dei crostoni di pane caldo o su una piadina croccante, per fare un aperitivo un po’ di diverso dal solito.

Per quanto riguarda le dosi sono andata un po’ ad occhio, con circa 125 gr di rucola mi è venuto pesto per circa 4-5 persone. Comunque sia se ve ne dovesse avanzare un po’ lo potete tranquillamente congelare per utilizzarlo al momento del bisogno (vi consiglio di lasciarlo scongelare a temperatura ambiente).

Pesto di rucola
Ingredienti per 4-5 persone:
  • 125 gr di rucola
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
Preparazione

Mettete nel bicchiere del minipimer la rucola con l’aglio pulito ed il parmigiano grattugiato. Iniziate a frullare versando l’olio a filo fino ad ottenere la giusta consistenza. Se volete stare più leggeri potete alternare all’olio un po’ di acqua, in modo da avere meno grassi. Ecco fatto, il vostro pesto di rucola è già pronto per essere servito.

Buon pranzo!

Pesto di rucola
Read more

Pasta con pesto di foglie di sedano

L’altro giorno stavo comprando la verdura al mio banchetto di fiducia, ho chiesto un po’ di sedano e la signora mi fa: “te lo do con tante foglie, così ci fai il pesto”. Io ho sbattuto le palpebre con aria perplessa 5 o 6 volte, lei ha intuito la mia totale incompetenza in materia e mi ha gentilmente svelato il mistero. In pratica vi basta lavare le foglie del sedano e frullarle un po’ con quello che vi pare. Se non volete usare l’olio potete utilizzare l’acqua, unite poi la frutta secca che preferite: mandorle/pinoli/nocciole, non c’è una regola fissa. Non vi piace l’aglio? Non mettetelo. Volete insaporire un po’ e non siete vegani? Unite un po’ di parmigiano. La pasta con pesto di foglie di sedano è un’ottimo piatto per azzerare gli sprechi, è sanissimo, leggero, e potete anche congelare il pesto in eccesso. Ah dimenticavo… è buonissimo!

Solita piccola postilla per le dosi: io avevo coste di sedano con moltissime foglie e ho ottenuto pesto per circa 4 persone, ma ovviamente dipende dal sedano che avete sotto mano.

Pasta con pesto di foglie di sedano
Ingredienti per 4 persone:
  • le foglie di 4 coste di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Lavate bene le foglie del sedano e mettetele nel bicchiere del minipimer insieme allo spicchio d’aglio pulito, un paio di cucchiai di parmigliano grattugiato, sale e pepe. Iniziate a frullate ed unite l’olio a filo, quando la consistenza sarà quella di un pesto classico spegnete tutto. Se volete potete usare l’acqua al posto dell’olio o fare metà e metà. Il vostro pesto è pronto, potete unirlo alla pasta così, oppure scaldarlo leggermete prima di utilizzarlo.

Penso sinceramente che questa rientri a pieno titolo tra le ricette più furbe e buone in circolazione.

Buona pasta con pesto di foglie di sedano!

Pasta con pesto di foglie di sedano
Read more

Pasta furiosa

Io e la mia persona preferita abbiamo gusti gastronomici tendenzialmente simili, ma c’è una cosa che lui adora e che io proprio non riesco a mangiare: il piccante. Quello che per gli individui normali è considerato “lievemente piccantino” o “si sente appena”, di solito scatena un incendio di proporzioni epiche sulle mie delicatissime papille gustative. Questo di per sè non sarebbe un problema, se non fosse che mi piace moltissimo il sapore della n’duja calabrese, che di solito mi porta ad un circolo vizioso composto da: assaggino di n’duja, acqua, pane, latte, assaggino di n’duja e via così all’infinito. Tutto questo preambolo di cui poco vi importa per dire che avevo un po’ di cose piccanti da smaltire, così ho creato questa pasta furiosa per la mia persona preferitsa, che ha decisamente apprezzato.

Badate bene. Se si chiama pasta furiosa e non arrabbiata c’è un motivo. Vi dico solo che mentre prepararvo il sugo non riuscivo a tenere il viso sopra alla padella perchè mi veniva da piangere. Non contenta e presa da un moto di incoscienza, ho deciso di assaggiarne un po’ (sempre perchè tra gli ingredienti c’è la n’duja). Niente. L’inferno forse è un po’ meno piccante. Io vi ho avvisati.

Pasta furiosa
Ingredienti per 2 persone:
  • 200 gr di penne integrali
  • salsa di pomodoro
  • 1 salsiccia
  • 1 peperoncino
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • n’duja
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Fate soffriggere in una padella con un filo d’olio l’aglio spellato insieme allo scalogno ed al peperoncino tritati finemente. Aggiungete la salsiccia a pezzetti e schiacciatela bene col mestolo. Lasciate dorare, poi unite la salsa di pomodoro, regolate di sale e lasciate cuocere a fuoco basso.

Cucinate la pasta in abbondante acqua bollente salata, quando sarà quansi pronta aggiungete al sugo un paio di cucchiaini belli carichi di n’duja e mescolate bene. Scolate la pasta e trasferitela nella padella col sugo. Spadellate per un minuto, aggiungete una macinata di pepe e servite.

Buona piccantezza!

Pasta furiosa
Read more