Le crocchette di zucca di Ariella

Ariella è la mamma della mia persona preferita, e qualche settimana fa ha preparato delle crocchette di zucca davvero strepitose. Il vero problema è che aveva fatto tutto secondo la famosa e prestigiosissima tecnica “ad occhio”, per cui per le dosi sono andata a sentimento.

Per quanto riguarda gli ingredienti ho aggiunto le patate lesse, che non erano presenti nella versione originale, e non ho messo la ricotta perchè mi ero completamente dimenticata di comprarla. A livello di sapore il mio voto è dieci, a livello di consistenza mi sono venute un po’ troppo morbide, probabilmente avrei dovuto aggiungere altro pangrattato all’impasto o un po’ di farina.

La cottura è in padella ma sono abbastanza sicura che verrebbero buonissime anche in forno; la preparazione è semplice e, se non verranno divorate tutte, potrete conservarle in freezer. Potete servirle come antipasto o come contorno, quello che è certo è che andranno a ruba.

Ingredienti per 16 crocchette:

  • 500 gr di zucca pulita
  • 150 gr di patate
  • 50 gr di speck a dadini
  • 1 scalogno
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • parmigiano grattugiato
  • rosmarino
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione

Lessate le patate e schiacciatele con lo schiacciapatate.

Tritate lo scalogno e fatelo rosolare in una padella con un filo d’olio, aggiungete la zucca tagliata a pezzi, quindi abbassate il fuoco e cucinate col coperchio per circa 20 minuti. Se necessario aggiungete un po’ d’acqua. Quando la zucca sarà ben cotta e si sarà asciugata bene trasferitela in una ciotola e schiacciatela con una forchetta.

Aggiungete le patate, l’uovo, il rosmarino, sale, pepe, parmigiano grattugiato, lo speck ed il pangrattato necessario a rendere il composto lavorabile. Amalgamate bene e create le crocchette con le mani.

Cucinate in una padella con un filo d’olio a fuoco medio per un paio di minuti per lato. Servite calde.

Buona zuccosità!

Read more

Cipolline in agrodolce

Avete anche voi dei piatti che preparava vostra madre quando eravate piccoli, che non apprezzavate per niente e che avete riscoperto da adulti? Per me le cipolline in agrodolce rientrano in questa categoria. Ricordo l’odore dell’aceto e che storcevo il naso ogni volta, invece ora ne vado letteralmente pazza. Stiamo parlando di un piatto semplicissimo ma veramente saporito, perfetto per accompagnare la carne, volendo anche insieme al purè. Gli ingredienti sono pochissimi e vi consiglio vivamente di preparare le cipolline in agrodolce con un giorno di anticipo, sono ancora più buone dopo aver riposato un po’. Sono buonissime sia calde che a temperatura ambiente ed io mi ritrovo sempre a fare scarpetta col pane per raccogliere tutto il sughino che resta nel piatto. Per farla breve: minima spesa massima resa.

Ingredienti per 2 persone:

  • 400 gr di cipolline borettane
  • 100 ml di aceto di vino bianco
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 gr di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • sale
  • pepe nero

Preparazione

Mettete il burro in una padella e fatelo sciogliere.

Unite lo zucchero, l’aglio e lo scalogno puliti e tritati. Quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungete le cipolline pulite, sale e pepe.

Alzate la fiamma quindi versate l’aceto e fatene evaporare circa metà, abbassate il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per mezz’ora. Se vedete che in cottura si asciuga troppo aggiungete un po’ di acqua calda.

Spegnete il fuoco e fate riposare almeno una decina di minuti prima di servire, ma se potete servitele direttamente il giorno successivo scaldandole in padella.

Buone cipolline!

Read more

Crocchette di patate e verdure (sono vegane lo ammetto)

Giuro che non sto diventando vegana ma sto solo cercando di mangiare sano quando capita. La cosa che mi sorprende è che ultimamente i piatti che provo sono veramente gustosi nonostante non contengano nulla di burroso o grasso. Per esempio queste crocchette di patate sono super saporite e la cosa sconvolgente è che Gu, il mio severissimo giudice di tre anni scarsi che se vede un pezzo di carota fa lo sciopero della fame per una settimana, ne va letteralmente pazzo. Potete gustarle da sole oppure accompagnarle con qualche salsa e potete variare il ripieno con la verdura che preferite. Si cucinano in forno e nonostante non siano fritte risultano croccantissime. In sintesi: non ci sono uova, non ci sono latticini, non c’è nulla che normalmente e singolarmente mi invoglierebbe, ma il sapore c’è eccome.

Ah dimenticavo: potete cucinarne una vagonata e congelare quelle in esubero, io visto il successo ne ho una scorta nel freezer.

Ingredienti per 15-17 crocchette:

  • 2 patate grandi a pasta gialla
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 porro
  • pangrattato
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Lessate le patate, fatele raffreddare, sbucchiatele e schiacciatele bene con una forchetta.

Lavate e tagliate le verdure a pezzetti e fatele saltare in padella con un filo d’olio; dovranno restare abbastanza croccanti. Regolate di sale.

Aggiungete le verdure alle patate e amalgamate bene. Formate le crocchette con le mani e passatele nel pangrattato, quindi disponetele su una placca rivestita di carta da forno.

Spennellate le crocchette di olio, poi cucinatele in forno ventilato preriscaldato a 200 gradi per circa 20 minuti girandole a metà cottura. Dovranno essere belle dorate.

Sfornate; potete gustarle calde o a temperatura ambiente.

Buona sorpresa saporita!

Read more

Insalata di patate con peperoni e cipollotti

Ultimamente vengo accusata di essere la causa dell’aumento di peso di tutti i membri della famiglia, questo fatto unito al caldo africano dell’ultimo periodo mi hanno convinta a sperimentare piatti più leggeri. Chi mi conosce sa bene che amo i grassi, soprattutto il burro, potrei fare il bagno nel burro, ma pare sia giunto il momento di darsi una regolata. Ecco a voi quindi un’insalata di patate completamente vegana e crudista, che detta così sembra la cosa più triste dell’universo, ma che vi assicuro essere molto saporita oltre che estremamente salutare (ciao ciao).

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di patate
  • 100 gr di peperoni misti
  • 70 gr di cipollotti rossi
  • prezzemolo
  • basilico
  • rosmarino
  • origano
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Pulite i peperoni e tagliateli a striscioline. Pulite i cipollotti e tagliateli a rondelle sottili. Mettete le verdure insieme a bagno in acqua fredda.

Lessate le patate, lasciatele intiepidire, sbucciatele e schiacciatele grossolanamente con una forchetta. Mescolatele con un cucchiaio di olio, le erbe tritate ed un pizzico di sale.

Scolate le verdure, asciugatele ed unitele alle patate aggiungendo un filo d’olio se necessario.

Servite a temperatura ambiente.

Buona leggerezza!

Read more

Finto puré di spinaci

Mamme di pargoli che rifiutano la verdura drizzate le orecchie: vi presento il finto puré di spinaci che mi ha permesso di somministrare a Gu la quantità di vitamine che di solito assume in 2 mesi. L’unica accortezza è stata quella di dire che era un puré di patate verdi e tadaaaaan ha fatto addirittura il bis. La preparazione è molto semplice ed il sapore è davvero ottimo anche per gli adulti per cui potete sfruttare questa ricetta per presentare come contorno qualcosa di diverso dal solito puré.

Ingredienti:

  • 1 patata grande (circa 400 gr)
  • 100 gr di ricotta
  • 2 cubetti di spincai surgelati
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale

Preparazione

Lessate le patate, poi sbucciatele.

Cucinate gli spinaci in una padella con un cucchiaio d’acqua, fateli asciugare bene, poi metteteli nel mixer con la patata, la ricotta, il parmigiano ed un pizzico di sale. Frullate tutto alla massima potenza e voilà, il vostro puré è pronto per essere servito.

Se non lo consumate tutto subito potete conservarlo un per paio di giorni in frigorifero e poi aggiungere un goccio di latte per scaldarlo.

Buona verdura!

Read more

Parmigiana di melanzane light

La parmigiana di melanzane è un grande classico della nostra cucina: melanzane fritte, mozzarella filante e pomodoro creano un sapore inconfondibile che piace proprio a tutti. Per stare un po’ più leggeri ne ho preparata una versione light, in cui le melanzane sono grigliate. Potete servirle come contorno oppure anche come antipasto, cioè che è sicuro è che non avanzeranno.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane grandi (in totale circa 800 gr)
  • 800 gr di passata di pomodoro
  • mezza cipolla
  • 2 mozzarelle
  • parmigiano grattugiato
  • basilico
  • olio evo
  • sale

Preparazione

Pulite le melanzane, tagliatele a fette per il lato lungo, salatele e mettetele a spurgare dall’acqua per un’ora. Trascorso questo tempo le potete grigliare.

Tritate la cipolla e fatela soffriggere in una padella con un filo d’olio, aggiungete la passata di pomodoro, salate e lasciate cucinare a fuoco basso per mezz’ora.

Prendete una pirofila e fate uno strato di pomodoro, poi uno di melanzane, aggiungete un po’ di mozzarella tagliata a dadini ed un pizzico di pepe, quindi ricominciate con la salsa. Fate gli strati fino al terminare degli ingredienti ed in ultimo spolverate con abbondante parmigiano grattugiato.

Cucinate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per 40 minuti, se notate poca doratura alzate la temperatura a 220 gradi per gli ultimi 10 minuti.

Buona serata!

Read more

Patate duchessa

Le patate duchessa sono un contorno semplice e perfetto per una cena con gli amici; piacciono molto anche ai bambini per la loro croccantezza che potrebbe ricordare le patate fritte. La ricetta che ho utilizzato è quella del Cucchiaio d’Argento ed è alla portata di tutti.

Ingredienti per circa 30 pezzi:

  • 500 gr di patate
  • 50 gr di burro
  • 60 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 tuorli
  • sale
  • pepe

Preparazione

Lessate le patate, scolatele, pelatele, schiacciatele bene e lasciate intiepidire.

Sciogliete il burro ed aggiungetelo alle patate insieme al parmigiano grattugiato, quindi amalgamate bene.

Aggiustate di sale e di pepe, aggiungete i tuorli e mescolate bene fino ad ottenere un composto compatto.

Trasferite tutto in una sac à poche, utilizzate una bocchetta a stella e formate le vostre patate duchessa su una teglia rivestita di carta da forno.

Cucinate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per 15-20 minuti; sfornate e servite.

Buona serata!

Read more

Polpette di zucchine al forno

Se anche voi avete un figlio/nipote/parente che rifiuta di assumere qualsiasi vegetale queste polpette fanno al caso vostro! Gu dopo averne assaggiata una ne ha letteralmente rubate altre 7 quindi il successo è assicurato.

Potete proporle come contorno o come antipasto, non sono fritte quindi sono anche sane. Insomma non avete scuse: accendete il forno.

Ingredienti per 20 polpette:

  • 2 zucchine
  • 100 gr di robiola
  • 1 uovo
  • parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • sale

Preparazione

Lavate le zucchine e grattugiatele con una grattugia a fori larghi. Strizzatele poi in un canovaccio per eliminare l’acqua in eccesso.

Amalgamate insieme le zucchine, l’uovo, qualche cucchiaio di parmigiano, la robiola ed il sale.

Create delle polpettine e passatele nel pangrattato, quindi disponetele su una leccarda rivestita di carta da forno.

Cucinate in forno preriscaldato a 180 gradi per 35/40 minuti.

Sfornate e servite.

Buone polpette.

Read more

Pomodori gratinati al forno

Ormai è abbastanza chiaro qui si fanno ricette semplici alla portata di tutti, ed il piatto di oggi penso sia la cosa più facile da preparare dopo il prosciutto e melone.

I pomodori gratinati sono un contorno povero ma ricco di sapore, perfetto per accompagnare sia la carne che il pesce; accendete il forno che si comincia!

Ingredienti:

  • 3 pomodori
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • basilico
  • sale
  • olio evo

Preparazione

Con un coltello tagliate la parte superiore dei pomodori, svuotateli con un cucchiaio e mettete la polpa in una ciotola. Ponete i pomodori svuotati a testa in giù a sgocciolare.

Aggiungete alla polpa l’aglio ed il basilico tritati, il parmigiano, qualche cucchiaio di pangrattato ed un pizzico di sale. L’impasto deve risultare abbastanza compatto per cui se vi sembra acquoso aggiungete altro pangrattato.

Riempite i pomodori col composto, condite con un filo d’olio e cucinate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa mezz’ora.

Sfornate e servite, per quanto mi riguarda sono buoni sia caldì che a temperatura ambiente.

Buona giornata!

Read more