Risotto alla paesana

Quando ho assaggiato il risotto alla paesana sono rimasta stordita dalla sua bontà e le mie papille gustative hanno iniziato a scatenarsi convinte di essere ad un rave party. La mia persona preferita ne ha mangiati 3 piatti, mentre io mi sono limitata a 2, ma solo perchè il mio stomaco ha una capienza nettamente inferiore.

Stiamo parlando di un concentrato di sapori e sensazioni autunnali: carne, funghi e quel calore che solo il risotto sa offrire. Se dovete servirlo anche ai bambini potete sostituire i funghi con la zucca, vedrete che sarà ugualmente ottimo. Un piatto ricco che è perfetto se volete fare bella figura a cena con amici e che sicuramente sarà apprezzato da tutti; l’unico consiglio che vi do è di fare qualcosa di leggero per secondo, perchè non è un primo light.

Ingredienti per 4 persone:
  • 350 gr di riso
  • 400 gr di carne macinata (metà manzo e metà suino)
  • 200 gr di funghi (io ho usato quelli surgelati)
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • vino bianco secco
  • brodo di carne
  • parmigiano grattugiato
  • burro
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Preparazione

Mettete i funghi in una padella con un filo d’olio e l’aglio, quindi cucinateli a fuoco medio fino a che saranno asciutti. Tenete da parte.

Tagliate finemente la cipolla, il sedano e la carota e fateli soffriggere in una padella dai bordi alti con un filo d’olio. Dopo un paio di minuti aggiungete la carne, sbriciolatela bene con un mestolo di legno e fatela rosolare.

Salate, pepate ed aggiungete il riso. Fatelo tostare un paio di minuti quindi sfumate col vino bianco. Quando il vino sarà evaporato coprite con qualche mestolo di brodo caldo e cucinate il risotto a fuoco moderato aggiungendo brodo quando necessario.

Circa a metà cottura aggiungete i funghi e regolate di sale.

Infine spegnete il fuoco, mantecate con una noce di burro e parmigiano grattugiato e servite ben caldo.

Buon tepore!

Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *